F.A.Q. (DOMANDE FREQUENTI)

ULCERA GASTRICA (STOMACO)
ULCERA DUODENALE (DUODENO)

Il Gastroenterologo spesso è chiamato a risolvere problematiche di Ulcera gastrica e duodenale.

Le domande che più frequentemente vengono rivolte allo Specialista Gastroenterologo su questa patologia sono:

  1. Ho forti dolori alla bocca dello stomaco. Compaiono specialmente a digiuno, ma talora anche dopo il pasto; e mi sento molto gonfio. A volte riposo male. Cosa può essere?
  2. Cos’è l’Ulcera?
  3. Come mi sono ammalato di Ulcera?
  4. I sintomi che presento possono essere quelli dell’ulcera?
  5. Come mai mi è venuta l’ulcera gastrica o duodenale?
  6. Potrei avere il cancro dello stomaco?
  7. Come faccio a sapere con certezza se si tratta di ulcera?
  8. Può la mia ulcera trasformarsi in tumore?
  9. Come mi devo curare l’ulcera?
  10. Dovrò essere operato per l’ulcera?
  11. Che dieta devo seguire per l’ulcera?
  12. Guarirò dall’ulcera?

 

PREMESSA. Le domande sono esposte in modo metodologicamente scorretto, ma questo è voluto, poiché il paziente esprime i suoi dubbi e le sue richieste senza seguire una metodologia clinica, essendo inesperto del problema medico. E spesso il medico curante e lo specialista Gastroenterologo si trovano a dover dare risposte il più precise possibile ad una serie di domande rivolte tutte insieme e senza una razionalità etio-patogenetica

1. Ho forti dolori alla bocca dello stomaco. Compaiono specialmente a digiuno, ma talora anche dopo il pasto; e mi sento molto gonfio. A volte riposo male. Cosa può essere?

Per fare una diagnosi certa occorre eseguire una gastroscopia. Questo esame endoscopico è tollerabile anche con una sedazione cosciente, ma è preferibile eseguirlo in sedazione profonda. Al risveglio lei saprà se il suo disturbo è solo funzionale (dispepsia) o se c’è un’ulcera gastrica o un’ulcera duodenale.

2. Cos’è l’Ulcera?

L’ulcera peptica è una lesione, come una piccola ferita, che può svilupparsi sulla mucosa dello stomaco (ulcera gastrica), o del duodeno (ulcera duodenale), la prima parte dell’intestino dopo lo stomaco.

3. Come mi sono ammalato di ulcera?

L’ulcera, che si chiama ulcera peptica, può colpire individui di qualsiasi età e sesso. In realtà sono soprattutto gli adulti e gli anziani ad ammalarsi più frequentemente di ulcera. L’incidenza dell’ulcera nel mondo occidentale è in progressiva diminuzione.

4. I sintomi che presento possono essere quelli dell’ulcera?

Sì. I sintomi dell’ulcera peptica gastrica o duodenale sono: dolore alla parte alta dell’addome, spesso a digiuno, talvolta attenuato dal cibo, difficoltà alla digestione (pienezza, eruttazioni), bruciore. In genere i sintomi sono simili per ulcera gastrica e ulcera duodenale.

5. Come mai mi è venuta l’ulcera gastrica o duodenale?

La causa più frequente è l’infezione da Helicobacter pylori (Hp), in circa il 70% dei casi. La seconda causa è l’assunzione di farmaci anti-infiammatori e anti-dolorifici. Esistono altre cause rare di ulcera gastrica quali il morbo di Crohn ed il linfoma.

6. Potrei avere il cancro dello stomaco?

Il cancro gastrico presenta sintomi simili all’ulcera e può avere l’aspetto di un’ulcera gastrica ed essere confuso con essa nel corso di un esame endoscopico o radiografico. Ma il controllo istologico che si fa sui prelievi bioptici darà una diagnosi certa. Ecco perché è importante che lei faccia la gastroscopia.

7. Come faccio a sapere con certezza se si tratta di ulcera?

L’endoscopia è l’esame più preciso. In alternativa si può effettuare un esame radiografico con bario dello stomaco e duodeno, ma questo non dà certezza e non permette le biopsie della lesione, importanti per i motivi che dicevo pocanzi.

8. Quali complicanze dell’ulcera posso avere?

L’emorragia ed il restringimento (stenosi) del piloro, cioè lo sfintere che fa comunicare lo stomaco con il duodeno e la stenosi del duodeno sono le complicanze più frequenti.

9. Può la mia ulcera trasformarsi in tumore?

Un’ulcera gastrica in genere non si trasforma in cancro gastrico, sebbene questo fosse creduto nel passato. Tuttavia il tumore dello stomaco può apparire alla endoscopia come un’ulcera ed essere confuso con essa. Per tale motivo l’ulcera gastrica deve essere sempre bioptizzata e si deve effettuare la gastroscopia e l’esame istologico del prelievo.

10. Come mi devo curare l’ulcera?

Sì. I sintomi dell’ulcera peptica gastrica o duodenale sono: dolore alla parte alta dell’addome, spesso a digiuno, talvolta attenuato dal cibo, difficoltà alla digestione (pienezza, eruttazioni), bruciore. In genere i sintomi sono simili per ulcera gastica e duodenale.

11. Dovrò essere operato per l’ulcera?

La chirurgia oggi non rappresenta più la cura dell’ulcera, ma solo delle sue complicanze, l’emorragia e la stenosi, quando la terapia medica ed endoscopica non siano riuscite a risolverle.

12. Che dieta devo seguire per l’ulcera?

La dieta, considerata molto importante nel passato, ha oggi un ruolo molto limitato, vista la disponibilità di farmaci molto efficaci. Non è necessario praticare diete restrittive, ma evitare semplicemente gli eccessi. Si consiglia sempre al paziente ulceroso di smettere di fumare.

13. Guarirò dall’ulcera?

Il malato di ulcera, in cui l’infezione da Helicobacter pylori sia stata curata o le cui altre cause (farmaci) siano state rimosse, deve essere considerato completamente guarito. Occorre tuttavia tenere presente che l’ulcera è una malattia che tende a recidivare.


Terminologia Relazionata a:

Link Relazionati all’argomento: